Macchie

Macchie Viso Dermatologia estetica Dott.sa Antonietta Lonati Brescia

Le discromie cutanee localizzate sulle aree esposte alla luce (viso, collo,scollatura, dorso delle mani) affliggono sia donne che uomini e possono provocare disagio nel rapporto con gli altri. 
Diversi i fattori che possono essere causa:

  • Macchie Viso Dermatologia estetica Dott.sa Antonietta Lonati Brescia eccessiva esposizione solare
  • malattie della pelle
  • gravidanza
  • contraccettivi orali
  • età avanzata
  • cosmetici e profumi
  • alcuni farmaci

Il dermatologo ha a disposizione numerosi trattamenti non invasivi che, evitando di limitare la vita sociale del paziente, permettono di attenuare e spesso eliminare le macchie della pelle presenti sia sul viso che sul corpo in modo professionale ed efficace.

Nelle mani di un dermatologo esperto in dermatologia plastica correttiva ed estetica, è possibile ottenere una diagnosi precisa, un aiuto per migliorare lo stile di vita ( esposizione solare, fumo, uso di anticoncezionali, farmaci in uso, gravidanza, menopausa ecc) che molto spesso contribuisce in modo predominante alla formazione di alcuni tipi di macchie, un piano terapeutico personalizzato e una serie di trattamenti specifici per ogni singolo paziente adeguati al tipo di pelle, all'età del soggetto, alla risposta ad eventuali trattamenti pregressi, alla disponibilità ad accettare eventuali effetti collaterali, alle aspettative di risultato.
In questo capitolo posso rientrare anche i tatuaggi che una volta non più graditi possono essere considerati come delle inestetiche "macchie cutanee" che desideriamo eliminare.

Melasma

Melasma Macchie Viso Dermatologia estetica Dott.sa Antonietta Lonati Brescia A volte è possibile notare sul viso delle inestetiche macchie cutanee che si fanno più evidenti dopo un'esposizione solare. Possono comparire sul labbro superiore, creando un alone scuro su zigomi, guance, collo e décolleté. La loro etiopatogenesi è ancora poco nota. Di certo si sa che esistono alcuni fattori che mettono fuori uso il sistema deputato all’eliminazione della melanina, il pigmento scuro che colora la pelle.

Un ruolo essenziale è svolto dall’ esposizione al sole, che ne peggiora anche la manifestazione clinica, ma sicuramente vi sono importanti aspetti genetici, razziali e ormonali. Altri fattori coinvolti possono essere rappresentati da farmaci con azione fototossica o foto sensibilizzante, cosmetici, deficit nutrizionali. Se dopo l’estate notate sul viso delle macchie scure che prima non c’erano, è necessario correre subito ai ripari. Appena tornate in città è opportuno cominciare ad usare delle creme schiarenti a base di acido cogico, azelaico, picogenolo o arbutina eventualmente associate a creme contenenti vitamina C che rende le macchie meno evidenti e ha un leggero effetto esfoliante. Purtroppo non tutte le macchie si attenuano in modo evidente con questi trattamenti. In questo caso è meglio rivolgersi ad un dermatologo, che, valutando il vostro caso specifico, può consigliarvi una terapia mirata e darvi alcuni consigli personalizzati.

Melasma Macchie Viso Dermatologia estetica Dott.sa Antonietta Lonati Brescia Vi sono infatti situazioni come l’assunzione della pillola anticoncezionale o la gravidanza, che stimolano la produzione di melanina, in questi casi è importante associare sempre una adeguata protezione con filtri solari anche al rientro in città.
Se invece siete in menopausa il calo degli ormoni può provocare discromie, ossia un irregolare colorazione della pelle che appare in alcuni punti più scura e in altri più chiara.

Inoltre la terapia ormonale sostitutiva con estrogeni chimici può provocare la formazione di macchie, può quindi essere utile consultare il ginecologo e valutare la possibilità di effettuare una terapia a base di fitoestrogeni che meno facilmente danno la formazione di iperpigmentazioni. Il dermatologo dispone inoltre di diversi trattamenti che possono aiutare la risoluzione di quelle macchie che rispondono solo parzialmente al trattamento domiciliare. Il dermatologo con esperienza in medicina estetica ha a disposizione diverse tecniche di peeling sia chimico che soft surgery, eventualmente seguiti da Elettroveicolazione con elettropolazione transdermica, per accelerare il significativo miglioramento di questi inestetismi.

Vediamo insieme nel dettaglio come è possibile operare:

  • Il dermatologo durante la prima visita stabilirà il tipo di macchia: se si tratta di una lesione pigmentata benigna, di una iperpigmentazione post infiammatoria, di ecc.
  • Melasma Macchie Viso Dermatologia estetica Dott.sa Antonietta Lonati Brescia a volte può essere utile esaminare la pelle con la luce di Wood, determinando la profondità della pigmentazione: epidermica (nello strato più superficiale della pelle: è quella che risponde meglio ai trattamenti) dermica (cioè profonda), o mista.
  • Una volta effettuata la diagnosi, può consigliare un trattamento combinato con agenti esfolianti (come l’acido salicilico, la tretinoina o l’acido glicolico) che aumentando il ricambio dei cheratinociti, le cellule che come dei mattoncini compongono gli strati della cute, accelerano l’eliminazione del pigmento in essi contenuto. L’associazione con prodotti depigmentanti ne accentua l’azione in modo sinergico.

Il laser “frazionale” nel tratamento del melasma

Il mercato ci porta anche delle novità . Abbiamo infatti a disposizione anche in Italia un nuovo tipo di laser definito “frazionale” . Secondo i ricercatori che lo hanno messo in opera questo laser funziona come “un ascensore che porta il pigmento presente negli strati più profondi verso la superficie della pelle” da dove poi viene espulso. Il trattamento sviluppa delle zone “microtermiche” con profondità selezionabile dal medico operatore: questo ci permette di lavorare anche su zone molto delicate come il collo e il décolleté. Il trattamento va effettuato in più sedute ed è leggermente fastidioso, ma permette. di evitare gli effetti collaterali dei laser ablativi tradizionali che limitano i rapporti sociali dei pazienti. Come tutte le terapie “nuove” il trattamento va applicato solo a casi selezionati e non è applicabile ad ogni tipo di macchia.

Le lesioni pigmentate benigne

Le lesioni pigmentate benigne quali le lentigo solari trovano il gold standard nel trattamento con laser Q-swhiched (KTP532nm). Questo laser sfrutta al meglio il principio della fotodermolisi selettiva permettendo la frantumazione mirata di particelle di pigmento o delle cellule portatrici in base al loro colore permettendo quindi, la rimozione, dopo la frantumazione in particelle più piccole, del pigmento, evitando la cicatrice, è infatti l’organismo che provvede a “smaltire” le piccole particelle di pigmento in maniera spontanea nell’arco di 3-4 settimane dopo il trattamento.

Lesioni pigmentate benigne Melasma Macchie Viso Dermatologia estetica Dott.sa Antonietta Lonati Brescia

Prima

Lesioni pigmentate benigne Melasma Macchie Viso Dermatologia estetica Dott.sa Antonietta Lonati Brescia

Dopo

Lesioni pigmentate benigne Melasma Macchie Viso Dermatologia estetica Dott.sa Antonietta Lonati Brescia

Prima

Lesioni pigmentate benigne Melasma Macchie Viso Dermatologia estetica Dott.sa Antonietta Lonati Brescia

Dopo

Possiamo concludere che oggi, con l’aiuto del dermatologo esperto in dermatologia plastica ed estetica , si può affrontare con più serenità anche il problema delle discromie cutanee.