Peeling chimici e in soft surgery

Peeling chimici e in soft surgery Corpo Dermatologia estetica Dott.sa Antonietta Lonati Brescia

Oggi è possibile ricorrere a numerosi trattamenti peeling sia di tipo chimico (applicando delle sostanze chimiche sulla cute) che di tipo soft-chirurgico (utilizzando tecnologie avanzate iperpulsate e timed).

Il ruolo del peeling:

Se effettuati da mani esperte e in modo competente questi trattamenti sono sicuri: la pelle appare fin da subito più recettiva, compatta, luminosa. Inoltre a seconda del tipo di peeling effettuato è possibile stimolare la riparazione del collagene, contribuendo ad attenuare smagliature e macchie cutanee, facilitare la penetrazione di numerosi principi attivi rendendo così più efficace anche la terapia domiciliare (es. terapia per acne del dorso, cellulite, smagliature, ecc.) e gli eventuali trattamenti rivitalizzanti, anticellulite ed elasticizzanti eseguiti con elettroveicolazione trasdermica.

Peeling chimico Peeling chimici e in soft surgery Corpo Dermatologia estetica Dott.sa Antonietta Lonati Brescia

Peeling chimico

Peeling chimico Peeling chimici e in soft surgery Corpo Dermatologia estetica Dott.sa Antonietta Lonati Brescia

Peeling in soft surgery

Questi trattamenti, effettuati a cicli, trovano la loro migliore indicazione nelle pelli:

  • spesse,
  • con esiti acneici,
  • macchiate in superficie e irregolari,
  • con macchie dovute a traumi e a depilazione,
  • follicoliti del tronco e degli arti,
  • smagliature negli stadi iniziali.

Nella stessa seduta è inoltre possibile eliminare piccole verruche cutanee o lesioni cheratosiche. (vedi chirurgia iperpulsata).
Il peeling può essere un valido aiuto per migliorare gli inestetismi legati a problemi di depilazione quali esiti di follicolite, iperpigmentazione e può essere utile per ridurre la tendenza dei peli ad incarnirsi.
I peeling più attuali non limitano la vita sociale, sono poco infiammatori (non arrossano), danno una desquamazione minima, permettono di ottenere risultati visibili e duraturi in poche sedute.

Bibliografia: 1) Gríffin TD, Van Scott Ej, Maddìn S. - The use of Pyruvie acíd as a chernìcal peeling agent. J Dermatol Surg Oncol 15:1316,1989 2) Brody M. Chemical peeling St- Louís: Mosby - Vear Book 1992 3) Dítre CM, Griffin TD, Murphy GF, et al - Ilhe ~ of alpha hydroxy acids on phot~ Ain: a pilot chrdcal, hìstologìcal and ultrastru~al study. J Am Acad Dennatol 34:187-195,1996 4) Griffin TD, Van Scott Ej. - Use of pyruvie acid in the tratment of actí-níc Keratoses: a clinical and hìstopathoIogic study. Cutís 47:325-329, 1991 5) Moy LS, Peace 5, Moy RL Comparison ckf the effect of varìous chemical peelíng agents in a n-tíní-píg model. Dermatol Surg 22.429-432 1996