Pressoterapia / linfodrenaggio manuale

Pressoterapia Linfodrenaggio manuale Adipe-cellulite Corpo Dermatologia estetica Dott.sa Antonietta Lonati Brescia

Pressoterapia Linfodrenaggio manuale Adipe-cellulite Corpo Dermatologia estetica Dott.sa Antonietta Lonati Brescia La pressoterapia e il linfodrenaggio manuale sono una tecnica fisioterapica per gli arti inferiori, il cui scopo è quello di ridurre il gonfiore di origine venosa o linfatica.

La pressoterapia

La pressoterapia viene realizzata con una apparecchiatura che ha suscitato un notevole interesse e riscosso molto successo poiché trasmette una immediata sensazione di benessere, attenuando il senso di tensione e pesantezza e regalando una cute più elastica e movimenti più fluidi.
Di facile applicazione e dai buoni risultati, la pressoterapia si basa su un'azione fisica che agisce sulla circolazione venosa e linfatica rendendola più efficiente è quindi un utile complemento al trattamento di: cellulite, ritenzione di liquidi ecc.
Le apparecchiature per la pressoterapia, attraverso pressioni dosate ai tessuti, facilitano il drenaggio del liquido interstiziale e dei soluti che vi si trovano, attivando anche la circolazione venosa e liberando l'ambiente extracellulare dalle scorie che le cellule costantemente vi riversano.
La sequenza pressoria favorisce l'entrata del liquido interstiziale nei vasi linfatici e nell'albero circolatorio, attivandone il naturale percorso.
La sua azione consiste nello svuotare meccanicamente le vene e i tessuti, come se fossero spugne, in modo da favorire il riassorbimento da parte dei vasi linfatici e dell'albero circolatorio del liquido interstiziale.
Per ottenere risultati soddisfacenti è importante utilizzare la regolazione della pressione adattandola alle esigenze del soggetto in trattamento.
E' importante ricordare che a pressioni più alte non sempre corrispondono effetti e benefici maggiori; la pressione massima esercitata non dovrebbe superare la pressione arteriosa minima per non ostacolare l'arrivo di sangue ossigenato nei tessuti.
La pressoterapia è utilizzata principalmente per il trattamento degli arti inferiori, le zone del corpo che presentano maggiormente problemi di tipo circolatorio.
Un ciclo di trattamento prevede 10/12 applicazioni due volte la settimana, con un controllo periodico e una terapia di mantenimento adatti alle esigenze individuali.
E' consigliabile abbinare alla pressoterapia anche un ciclo di massaggi per potenziare il miglioramento della circolazione e l'ossigenazione dei tessuti.

Il linfodrenaggio manuale

Linfodrenaggio manuale Pressoterapia Adipe-cellulite Corpo Dermatologia estetica Dott.sa Antonietta Lonati Brescia Il linfodrenaggio manuale, di cui una tecnica molto utilizzata è il linfodrenaggio manuale di Vodder, è un messaggio utilizzato nel trattamento della cellulite perché spinge i liquidi linfatici accumulati sotto la pelle (drenaggio linfatico o effetto drenante), con le relative tossine, attraverso i vasi linfatici favorendone l'eliminazione e al tempo stesso rilassandone le fibre muscolari. Infatti il risultato del linfodrenaggio è di facilitare il drenaggio della linfa, riducendo l'edema provocato dalla cellulite. Il Linfodrenaggio manuale è un massaggio che va eseguito secondo una particolare manualità, per facilitare la circolazione ed il drenaggio della linfa, rispettando la direzione del flusso della linfa verso i linfonodi.
Solitamente il linfodrenaggio manuale non provoca ne arrossamento della cute ne è doloroso, e viene eseguito dal medico o dal fisioterapista purchè esperti nella manualità. La durata del trattamento è variabile a seconda del tipo di paziente e dell'edema (gonfiore) che presenta. Ciascuna seduta dura circa un'ora, possono essere ripetute varie sedute per ciascun ciclo di massaggi.

La pressoterapia e il linfodrenaggio manuale sono ufficialmente indicati nelle seguenti patologie:

  • Insufficienza circolatoria
  • Stasi linfatica
  • Fibrosi cutanea reattiva post interventi chirurgici
  • Patologie articolari e ipotonie
  • Profilassi della trombosi
  • Edemi venosi
  • Edemi post-traumatici
  • Sindrome edematosa circolare
  • Edemi conseguenti a immobilità (sindrome edematosa articolare, paralisi parziali o totali degli arti)
  • Linfoedemi primari e secondari senza blocchi locali, come terapia complementare nel quadro di una terapia drenante complessiva

Risultano quindi particolarmente utili per il trattamento preventivo e di mantenimento della cellulite.
Questi trattamenti trovano una notevole validità associati a trattamenti lipolitici e antiedemigeni come la adipoclasia ad ultrasuoni con cavitazione e l'elettrolipolisi ad aghi.

Controindicazioni:

  • cardiopatie con grave insufficienza cardiaca
  • dermatosi infettive o traumatiche nelle aree da trattare
  • disturbi neurologici
  • tromboflebiti e linfangiti
  • insufficienza arteriosa periferica
  • gravi varici

Come percepiamo la nostra persona è molto importante per la qualità della nostra vita sociale. Oggi con l'aiuto di un dermatologo esperto in dermatologia plastica, correttiva ed estetica, è possibile impostare un programma personalizzato che ci aiuti ad affrontare gli in estetismi del corpo che ci disturbano. Ogni trattamento deve essere personalizzato: la terapia deve essere adeguata

  • al tipo di pelle,
  • all'età del soggetto,
  • alla risposta ad eventuali trattamenti pregressi,
  • alla disponibilità ad accettare eventuali effetti collaterali,
  • alle aspettative di risultato.

La moderna scienza medica mette a disposizione una serie di trattamenti non invasivi che intergrati in mani esperte possono garantire un corretto approccio e permettono anche concrete e durature migliorie.