Elettrolipolisi ad aghi

Elettrolipolisi ad aghi Adipe-cellulite Corpo Dermatologia estetica Dott.sa Antonietta Lonati Brescia

Va sempre ricordato che la cellulite è una malattia multifattoriale. Affidandosi ad un dermatologo esperto in dermatologia plastica, correttiva ed estetica, è possibile:

  • ottenere una valutazione delle problematiche di base (eventuali patologie in corso o pregresse, problemi ormonali, uso di anticoncezionali, menopausa, ecc),
  • consigli sullo stile di vita ( alimentazione, fumo, ecc),
  • prodotti specifici per il proprio tipo di pelle ( trattamenti topici specifici, integratori per bocca).

Solo dopo una valutazione globale si procederà ad effettuare un programma di trattamenti ambulatoriali specifici per ogni singolo paziente.

Vediamo ora in dettaglio in cosa consiste L'ELETTROLIPOLISI AD AGHI:

Il paziente viene valuto in posizione eretta al fine di individuare le aree da trattare che possono essere poco evidenti in posizione sdraiata.
Nelle aree così delimitate vengono inseriti degli aghi molto sottili di lunghezza variabile dai 6 ai 15 cm che vengono fatti scorrere nel pannicolo adiposo. L'introduzione non è dolorosa. Gli aghi vengono introdotti a copie e collegati ad una particolare apparecchiatura. In ogni copia c'è un ago caricato positivamente e uno caricato negativamente. Viene quindi fatta passare una leggera corrente elettrica (corrente a bassa frequenza 10-50 Hz e bassa intensità). Il paziente avverte un lieve "pizzicore" accompagnato da una leggera vibrazione, che viene sempre ben tollerata.

Elettrolipolisi ad aghi Adipe-cellulite Corpo Dermatologia estetica Dott.sa Antonietta Lonati Brescia
Elettrolipolisi ad aghi Adipe-cellulite Corpo Dermatologia estetica Dott.sa Antonietta Lonati Brescia

Esempio di applicazione degli aghi per il trattamento di adiposità localizzata sull'addome di un paziente maschi di 40 anni.

Nel tessuto si ha una reazione elettrolitica che attiva una serie di sostanze endogene che attivano lo scioglimento dei grassi. Lo stimolo elettrico per generare l'effetto di lisi deve avere una certa intensità, essere applicato per un determinato periodo di tempo e variare bruscamente di intensità. All'interno delle singole cellule di un tessuto la corrente elettrica provoca uno spostamento ionico in grado di stimolare il metabolismo cellulare, variando la permeabilità di membrana, con in conseguente maggior consumo di ossigeno ed un incremento della circolazione locale.
Si assiste quindi ad una sinergia d'azione:

  • si innesca un aumento dell'attività cellulare
  • viene stimolata la circolazione sanguigna: miglioramento del drenaggio e della diuresi
  • vengono favoriti gli scambi cellulari
  • si attiva la combustione locale dei grassi ( tramite liberazione di neurotrasmettitori tra cui la noradrenalina che ha un'azione diretta sullo stimolo della lipolisi): trasformazione dei trigliceridi in energia termica ed ATP

Un ciclo completo di elettrolipolisi evidenzia quindi:

  • una riduzione del volume per riassorbimento dell'edema e per trasformazione dei grassi in energia,
  • una miglioria dell'aspetto cutaneo con aumento del drenaggio linfatico e migliore ossigenazione tissutale.
Elettrolipolisi ad aghi Adipe-cellulite Corpo Dermatologia estetica Dott.sa Antonietta Lonati Brescia

Prima del trattamento

Elettrolipolisi ad aghi Adipe-cellulite Corpo Dermatologia estetica Dott.sa Antonietta Lonati Brescia

Dopo il trattamento


Le fotografie mostrano i risultati ottenuti dopo un ciclo di sei sedute di elettrolipolisi.

L'elettrolipolisi ad aghi trova indicazione anche nel trattamento delle ADIPOSITA' LOCALIZZATE di modesta entità che rispondono in modo rapido.

Le sedute durano dai 30 ai 60 minuti a seconda delle aree da trattare e delle condizioni di base.
Vengono effettuate a cadenza settimanale e possono essere associate a linfodrenaggio manuale o pressoterapia che risultano particolarmente utili nei casi con edema associato.

I primi risultati si rendono evidenti dopo la terza seduta. Normalmente si rendono necessarie 6-12 sedute. Il trattamento trova la migliore indicazione nelle cellulite di I e II grado in quanto non è in grado di agire sulle forme con molta fibrosi. Va associata una alimentazione corretta (evitando di abusare di grassi e zuccheri) e uno stile di vita attivo. E' importante bere acqua (almeno un litro al di) sia prima che dopo il trattamento in quanto i fenomeni di lisi che si sviluppano perdurano anche nei giorni successivi a quello del trattamento.
La dottoressa valutando il caso di ogni singolo paziente assocerà consigli dietetici e informazioni utili al corretto stile di vita per evitare recidive e favorire un più rapido istaurarsi dei risultati.

Controindicazioni:

Il trattamento non può essere effettuato nei seguenti casi:

  • cardiopatie con gravi aritmie cardiache o grave insufficienza cardiaca
  • disturbi metabolici
  • episodi epilettici anche se non gravi
  • grave insufficienza epatica e/o renale
  • ipertensione arteriosa non compensata
  • presenza di protesi d'anca metalliche
  • squilibri ormonali non compensati
  • assunzione di anticoagulanti
  • dermatosi infettive o traumatiche nelle aree da trattare
  • disturbi neurologici
  • presenza di pace-maker
  • presenza di spirale in rame (per il trattamento dell'addome)
  • gravi varici

Come percepiamo la nostra persona è molto importante per la qualità della nostra vita sociale. Oggi con l'aiuto di un dermatologo esperto in dermatologia plastica, correttiva ed estetica, è possibile impostare un programma personalizzato che ci aiuti ad affrontare gli in estetismi del corpo che ci disturbano. Ogni trattamento deve essere personalizzato: la terapia deve essere adeguata

  • al tipo di pelle,
  • all'età del soggetto,
  • alla risposta ad eventuali trattamenti pregressi
  • alla disponibilità ad accettare eventuali effetti collaterali
  • alle aspettative di risultato.

La moderna scienza medica mette a disposizione una serie di trattamenti non invasivi che intergrati in mani esperte possono garantire un corretto approccio e permettono anche concrete e durature migliorie.