Trattamenti mirati a ridurre la caduta e stimolare l'allungamento dei capelli

PRP e capelli

Le ultime novità nella terapia della alopecia androgenetica (calvizie comune) sia maschile che femminile riguardano l’uso dei fattori di crescita piastrinici quale potente stimolo alla rigenerazione del cuoio capelluto.

Lo strumento chirurgico meccanizzato crea un numero elevatissimo di microlesioni che attrae e attiva le piastrine liberando fattori ci crescita che stimolano la mitogenesi delle cellule staminali e promuovono la formazione di nuovi vasi. Con questa metodica è inoltre possibile facilitare la penetrazione di sostanze applicate direttamente su cuoio capelluto durante la seduta.

Il trattamento è solo leggermente fastidioso può essere effettuato ambulatorialmente e dura circa 1 ora.
Il PRP, grazie ai fattori di crescita, stimola la rigenerazione del bulbo del capello stimolando le cellule staminali dotate di recettori per tali fattori. La stimolazione di queste cellule induce una biostimolazione dell’attività metabolica del follicolo, con una conseguente produzione di nuovi capelli. Si assiste ad un aumento dei capelli in fase anagen e soprattutto un miglioramento del trofismo dei capelli che diventano più forti e più spessi. Il trattamento non impone nessuna limitazione della vita sociale che può essere ripresa subito dopo il trattamento.